2020: un anno Temerario

Blog

2020: un anno Temerario

Il 2020 sarà un anno memorabile per un’ovvia ragione. Ma questo non ci ha impedito di vivere magiche avventure in Temera. Facciamo il punto.

19/01/2021

Certo, tutto è diventato virtuale ed abbiamo gestito video-conf a tutte le ore, ma il 2020 è anche un anno che ricorderemo per sempre come un periodo di vulnerabilità. Di versatilità. Di una visione rinnovata. È stato un anno di empatia, adozione di nuovi modi di lavorare aiutando i nostri clienti a plasmare esperienze intorno ai bisogni di un mercato e di un consumatore inesorabilmente in evoluzione.

Anche se non ci siamo potuti incontrare di persona, il 2020 è stato un anno definito dalle connessioni. Guidati dalla nostra temeraria aspirazione ad elevare l’esperienza umana tramite l’innovazione tecnologica, i nostri team hanno imparato a connettersi in modi nuovi: tra di loro, con i clienti e con amici e familiari. Abbiamo unito le diverse parti della nostra attività, dalla strategia e la progettazione all’implementazione della tecnologia e ai servizi, per mettere in contatto i nostri clienti con il loro potenziale, anche nelle circostanze più difficili.

Per Temera, il 2020 si è rivelato un anno estremamente impegnativo. Abbiamo selezionato 10 eventi di rilievo, per guardarci alle spalle e fare il punto della situazione:

1) Undicesimo anniversario Temera

Tutti i nostri clienti sanno bene quanto amiamo festeggiare!

Giugno è sempre stato il momento magico dell’anno in cui riuscivamo a riunire i più significativi attori dell’innovazione dell’industria Fashion & Luxury nel cuore del Mugello, passando insieme una due giorni che alterna momenti ludici a grandi tavolate dove si discute in modo conviviale a proposito di un futuro reso possibile grazie agli ultimi avanzamenti della tecnologia.

Ovviamente non abbiamo avuto la possibilità di mandare in scena il programma che avevamo in serbo; siamo comunque riusciti a incontrare un piccolo gruppo di amici durante il mese di Settembre, grazie all’evento organizzato in collaborazione con EPSON dove abbiamo avuto modo di fare il punto su quanto successo nell’anno evidenziando nuove necessità e disegnando assieme nuovi scenari per un possibile futuro.

1) Undicesimo anniversario Temera

2) Campagna ReInventa

E’ stato l’anno in cui ci siamo lanciati in una vera campagna di comunicazione. Lo abbiamo fatto con l’intento di stimolare un pensiero creativo volto a pensare in modo diverso ed a Re-Inventarsi.

Durante il periodo di lockdown in Marzo abbiamo sviluppato una sorta di ‘centro nervoso’ per ripensare la comunicazione con i nostri clienti e attraverso una rete di contatti stretti. A questi abbiamo raccontato l’evoluzione della pandemia e suggerito best practice per risolvere le problematiche concrete per le aziende del lusso. Ci siamo abituati a pensare in modo diverso a guardare le cose da un’altra prospettiva: da lì abbiamo avuto l’ispirazione per la campagna di comunicazione (e non solo).

2) Campagna ReInventa

3) Everything Customer e Virtual Store

Le misure restrittive nei confronti degli spostamenti e dei contatti hanno accelerato il processo di definizione di quello che è stato battezzato da Gartner® ‘Everything Customer‘.

Un mindset piuttosto che un vero e proprio segmento di mercato, una nuova modalità di approcciare i servizi offerti e “possibili” con l’aspirazione di ottenere di tutto e di più.

In questo contesto abbiamo immaginato la necessità per i brand di costruire nuovi touchpoint innovativi di facile realizzazione ed in grado di coprire nuove abitudini di contatto e di consumo. Per questo motivo abbiamo lanciato la nostra iniziativa mettendo a disposizione delle aziende del lusso TVS (Temera Virtual Store) una piattaforma evoluta di Live Commerce connotata da flessibilità, semplicità nello scalare e sopratutto tempi di adozione estremamente rapidi.

3) Everything Customer e Virtual Store

4) SOTF

E’ meraviglioso accompagnare i nostri clienti in progetti temerari. Il 2020 per qualcuno ha marcato comunque attività di espansione e crescita per chi è riuscito a lanciare il cuore oltre l’ostacolo: questo il caso di SOTF e della nuova apertura a Forte Dei Marmi.

L’acronimo dice già racconta molto di questo concept: Store Of The Future ed è concepito per un utilizzo della tecnologia RFIDUHF. Lo spazio ha un’estetica radicale, ipercontemporanea, con due capsule di prova intelligenti che fanno da contraltare alla parete espositiva. Utilizzando uno dei camerini smart, il sistema riconosce la scelta del prodotto e mostra su iPad i dettagli della selezione.

In Temera abbiamo immaginato una fortissima spinta evolutiva dell’esperienza di visita ed acquisto nel punto vendita. Da shopping experience a “human experience” il tutto si riflette sull’ambiente che diventa sempre più personale e punta a trasformare il tempo trascorso in negozio in un momento di piacere e divertimento. E ci aspettiamo di assistere nel prossimo futuro ad una forte accelerazione nello sviluppo di soluzioni similari.

4) SOTF

5) t!Insight ed il potere del dato

Abbiamo concentrato grossa parte degli investimenti nel portare a maturazione la piattaforma di Decision Intelligence targata Temera, lo strumento che ha fatto apprezzare ai nostri clienti la capacità di analizzare fenomeni precedentemente non visibili ed organizzare di conseguenza i propri processi di business per ottenere risultati migliori.

Saper valorizzare le informazioni è ciò che consente di presentarsi puntuali, con il giusto arsenale di strumenti disponibili ed ottenere il meglio dalle mutate condizioni di mercato. La voce digitale di ogni prodotto contribuisce ad elevare l’intelligenza complessiva del sistema generando il set di dati necessario  per comprendere i fenomeni in tempo reale  e reagire immediatamente al fine di servire e soddisfare clienti sempre più esigenti.

In un anno dove le routine sono state interrotte e tutto è stato messo in discussione, siamo felici di aver accompagnato molti dei nostri clienti in un percorso di maggior consapevolezza sui propri dati e ci aspettiamo di far tesoro di queste esperienze per disegnare processi sempre più resilienti e responsivi.

6) Sboccia il ‘second hand market’ – la case study MCQ

E’ da tempo che ci impegniamo per costruire soluzioni che promuovano una visione più responsabile delle attività industriali e di commercio nel mondo Fashion&Luxury.

Incrociando uno dei fenomeni di consumo più in crescita del momento siamo riusciti a costruire assieme ai partner di Everledger una soluzione orientata ad abilitare e promuovere lo scambio di prodotti nel mercato di seconda mano come pratica di economia circolare.

La case study MCQ è arrivata a Settembre in modo dirompente, attraverso il lancio della piattaforma MYMCQ un sistema unico nel suo genere che utilizza la tecnologia blockchain e NFC per sbloccare funzionalità innovative. MYMCQ non solo può fornire informazioni storiche, rappresenta anche un hub multimediale in cui chiunque può interagire con il brand, accedere a contenuti behind-the-scenes, interviste con i collaboratori e altri creativi all’interno della comunità MCQ e altro ancora.

Un passo evolutivo che marca un traguardo assoluto da parte di Alexander McQueen come pioniere nell’adozione di soluzioni ad alto tasso di innovazione

6) Sboccia il ‘second hand market’ – la case study MCQ

7) t!Conveyor e la Supply Chain resiliente

Un’altra importantissima partnership che nel corso del 2020 ci ha consentito di portare alla luce strumenti innovativi in grado di valorizzare sempre più l’adozione della tecnologia RFID è quella con MHART, specialisti nel disegno progettazione, produzione ed integrazione di sistemi di movimentazione aerea per la gestione di capi di abbigliamento.

I clienti target della soluzione t!Conveyor sono aziende del settore Fashion&Luxury operanti in ambito produttivo e logistico che necessitano di soluzioni automatizzate, flessibili, scalabili e di grandi performance produttive, per la gestione dei propri processi interni. La soluzione t!Conveyor è funzionale ad ogni aspetto della distribuzione omnicanale – dal wholesale al retail, all’ecommerce fino alla gestione del reso – e permette una piena flessibilità nella crescita dei volumi e degli ordini.

Il sistema t!Conveyor nasce completamente integrato con la piattaforma Temera Stylewhere, l’esclusivo abilitatore tecnologico in grado di guidare l’autenticazione digitale dei prodotti e tracciarli lungo l’intera catena del valore.

7) t!Conveyor e la Supply Chain resiliente

8) Leader della crescita – TOP SECRET

A settembre il nostro CEO Arcangelo D’Onofrio ha avuto la splendida occasione di fare un racconto completo di Temera all’interno della trasmissione Top Secret, rubrica dedicata agli imprenditori di successo di Business24.

Ed a proposito di successi il 2020 ha coronato ancora una volta (per il terzo anno consecutivo) la nostra azienda come Leader della Crescita.

Un traguardo significativo per i nostri obiettivi e per continuare il percorso di crescita intrapreso. È lo spirito temerario che permea il nostro DNA che ci ha consentito di raggiungere questo successo. Lo stesso spirito che condividono i nostri Developer, BA, PM ed i colleghi tutti.

E’ grazie a queste persone straordinarie che puntiamo dritti a realizzare la nostra mission: dare una voce digitale ai prodotti e valorizzare il racconto che ne deriva aiutando i nostri clienti a prendere le decisioni migliori.
Innovare sempre, in modo audace.. anche in questo 2020 complicato.

8) Leader della crescita – TOP SECRET

9) GoGreen! Case Study Geospirit

Durante tutto l’anno abbiamo dato continuità al nostro impegno per una maggior attenzione alla sostenibilità ambientale. Non è un caso che questo ci abbia portato a lavorare con un brand che nel suo DNA contiene l’essenza del motto green per eccellenza: Geospirit, lo spirito della Terra.

Divenuto famoso già negli anni ’90 con la prima giacca riciclabile, il brand toscano ha lanciato un nuovo concetto di capospalla legato a un tema di ecosostenibilità a 360°. Prende così forma una collezione interamente fur-free con piuma sintetica o riciclata, dove ogni fase di realizzazione, dal design, alla produzione, al packaging è pensata per unire le esigenze di comfort, funzionalità e stile del capo outerwear con un utilizzo responsabile delle risorse ambientali.

A riprova di questo impegno, ed in ottica di trasparenza verso il consumatore finale, Geospirit ha deciso di adottare la soluzione “Verified by VIRGO, andando a dotare i propri capi di un tag NFC integrato nel logo apposto sulla manica dei capi che consente di interagire con il network di blockchain costruito da Temera con i partner PWC Luxochain e VarGroup.

Siamo orgogliosi di aver lavorato in questo 2020 per abbattere la barriera di fiducia con i consumatori. L’adozione di pratiche di trasparenza rese possibili grazie al network Virgo porta una ventata di innovazione che fa bene anche al pianeta.

9) GoGreen! Case Study Geospirit

10) Miscelare innovazione ed artigianalità: la case study Dolce & Gabbana

E’ arrivata alla conclusione di un anno complicato, ma dobbiamo ammettere che ci ha fatto rileggere con maggior serenità e con grande soddisfazione il lavoro svolto.

Si tratta della case study di Dolce & Gabbana, brand da sempre ambasciatore del Made in Italy nel mondo in perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione e che ha saputo scommettere sulla virtualizzazione delle experience più significative, dal DG Digital Show sino alla innovativa Virtual Boutique resa possibile grazie alla piattaforma TVS.

La soluzione progettata per offrire ai clienti un’esperienza di shopping immersiva e coinvolgente, che supera i limiti geografici dell’acquisto in store grazie alle potenzialità del digitale. Inizialmente la virtual boutique experience era stata implementata con gli store di Osaka, in Giappone, e di Chadstone, in Australia, oltre alle sedi italiane di Roma e Venezia. Ora lo spazio è stato ampliato per includere anche Parigi, con il negozio di rue du Faubourg Saint-Honoré.

Motivo di grande soddisfazione in Temera sapere come una nostra soluzione abbia reso possibile ancora “viaggiare” ai consumatori di tutto il mondo in location ambite ed esclusive, se pur in modalità virtuale.

10) Miscelare innovazione ed artigianalità: la case study Dolce & Gabbana

People have the power!

Non è per citare l’iconico brano anni ’80 di Patti Smith, piuttosto per mettere in evidenza come questi risultati entusiasmanti siano possibili solo grazie all’impegno di un team fantastico.

I Temerari

E’ solo grazie a persone di così grande valore che possiamo guardarci indietro nel 2020 ricordandolo come un anno di incertezza e sacrifici ma anche come un anno in cui abbiamo trovato un nuovo modo di evolvere.

Giostrandoci tra il lavoro in remoto, i meeting ad orari improbabili tra impegni familiari e difficoltà del quotidiano, il rispetto rigoroso delle norme di sicurezza quando abbiamo avuto modo di spostarci per visitare i nostri clienti; ogni singola persona del nostro splendido gruppo di lavoro ha avuto un ruolo fondamentale. E ci teniamo a ringraziare tutti.

p.s. come per chiunque posti foto di gruppo, anche la nostra risale ai tempi in cui ancora potevamo abbracciarci. E torneremo presto a farlo!

I Temerari

Insieme, verso un futuro brillante!

Agilità e creatività sono sempre state tratti fondamentali che caratterizzano il modo in cui affrontiamo le sfide di tutti i giorni. Ma in questo anno senza precedenti le qualità temerarie del nostro splendido gruppo di lavoro si sono rivelati più importanti che mai.

Un ringraziamento a tutti per la tenacia che ci ha fatto pensare ad un futuro possibile, e ci ha fatto lavorare per renderlo brillante!