Cosa facciamo
Applicazioni

Manifattura

Tecnologia IoT per la Manifattura

Tecnologia IoT per la Manifattura

Soluzioni Innovative per lo Smart Manufactoring

Il processo di Trasformazione Digitale in atto nel settore manifatturiero ha dato origine a nuove esigenze di settore, segnando la nascita di un nuovo contesto industriale.

Siamo nell’era dell’Industry 4.0 un contesto in cui la fabbrica diventa “smart” e si dirige verso un processo di produzione sempre più integrato e  automatizzato.

In questo scenario tecnologie come l’IoT applicate al settore della Manifattura, così come anche la Big Data Analytics, il cloud computing  e l’AI, stanno giocando un ruolo fondamentale nell’evoluzione del settore manifatturiero.

L'Internet of Things sta rapidamente trasformando il settore della manifattura. L'idea di base  è la presenza di una varietà oggetti che assumono una “voce digitale” grazie a tecnologie come tag RFID (Radio-Frequency IDentification), sensori, attuatori, ecc. 

Attraverso questi componenti tecnologici gli oggetti sono quindi in grado di interagire tra loro e cooperare per raggiungere obiettivi comuni. Grazie a questa rivoluzione da oggi nella manifattura gli oggetti sono in grado di comunicare tra loro e con l'ambiente, scambiando dati e informazioni, eseguendo processi che attivano azioni e partecipando attivamente ai processi aziendali.

Industria 4.0: Significato e Vantaggi

Originariamente il termine Industria 4.0 è stato coniato dal governo tedesco per descrivere una varietà di cambiamenti tecnologici individuati nel settore della produzione.

Nonostante l’origine del termine l’industria 4.0 è in realtà un fenomeno di scala globale che ha generato una vera e propria rivoluzione digitale nel settore della manifattura.

In generale il concetto di Industria 4.0 si riferisce ai mezzi di automazione e scambio di dati nelle tecnologie di produzione tra cui citiamo i principali:

  • sistemi cyber-fisici, 
  • Internet of Things, 
  • big data e analisi, 
  • realtà aumentata, 
  • produzione additiva, 
  • simulazione, 
  • integrazione di sistemi orizzontale e verticale, 
  • robot autonomi,
  • cloud computing.

In questo scenario l’IoT ha un ruolo centrale in quanto agevola la connessione tra oggetti, macchine e ambienti. Prima di questa rivoluzione digitale il settore della manifattura aveva già conosciuto forti trasformazioni a partire dall’Industria 1.0 fino ad arrivare all’odierna 4.0.

Vediamo le principali fasi che hanno condotto all’introduzione dell’IoT nella manifattura:

  • Industria 1.0: introduzione dell'acqua e del vapore (1780 circa);
  • Industria 2.0: la produzione di massa è stata introdotta come mezzo principale per la produzione;
  • Industria 3.0: avvento della Rivoluzione Digitale durante il 20° secolo;
  • Industria 4.0: un cambiamento globale attraverso la digitalizzazione e l'automazione di ogni parte dell'azienda, nonché del processo di produzione.

Le aziende che adotteranno il concetto di Industria 4.0 si renderanno ancora più competitive sul mercato. I vantaggi dell’Industria 4.0 permettono di rendere la produzione più efficiente e meno costosa grazie ad un facile scambio di informazioni tra prodotti e macchine di produzione che agiscono simultaneamente e in modo intelligente.

L'industria 4.0 consente al settore manifatturiero di digitalizzarsi con dispositivi di rilevamento integrati, permettendo così ad ogni settore produttivo di evolversi molto più velocemente rispetto a qualsiasi delle tre precedenti rivoluzioni industriali.

La Rivoluzione dello Smart Manufactoring

La Rivoluzione dello Smart Manufactoring

Lo Smart Manufactoring, o produzione intelligente in italiano, è un termine coniato negli Stati Uniti ma che oggi ha viene sempre più utilizzato a livello globale.  

Lo Smart Manufactoring è un insieme di pratiche di produzione che utilizzano dati in rete e tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) per gestire le operazioni di produzione.

Nella quarta rivoluzione industriale l’esigenza primaria è quindi rendere accessibili tutte le informazioni sul processo di produzione in qualunque momento e lo Smart Manufacturing risponde proprio a questa esigenza.

I vantaggi che lo SM apporta nel processo produttivo sono davvero rivoluzionari:

  • Ottimizzazione dei  processi e aumento della produttività;
  • Monitoraggio dei consumi di energia per una migliore efficienza energetica;
  • Aumentare la propria competitività nel mercato.

Grazie a questo processo di digitalizzazione la fabbrica diventa connessa in tutti i suoi asset. Materiali, mezzi di trasporto, macchine e prodotti grazie ad una sensoristica di nuova generazione comunicheranno tra loro, fornendo flussi di informazioni immediatamente disponibili e condivisibili favorendo, al tempo stesso, processi decisionali data-driven.

IoT e Manifattura: Industry 4.0

IoT e Manifattura: Industry 4.0

Le tecnologie IoT sono sempre più utilizzate anche nelle industrie italiane come riportano anche i dati del 2019 in cui il mercato Internet of Things (IoT) in Italia è arrivato a toccare i 6,2 miliardi di euro, con una crescita del +24% rispetto al 2018.

Sempre di più quindi le aziende manufatturiere sono in grado di raccogliere grandi quantità di dati da oggetti e strumenti connessi, sfruttandoli per ottimizzare i processi di lavoro.

I vantaggi sono tanti, basta pensare, ad esempio, alla manutenzione predittiva dei macchinari. Nelle moderne “smart factory” è infatti possibile sfruttare i dati relativi al funzionamento di un macchinario per individuare il momento di rischio di guasto ed intervenire preventivamente prima che esso si verifichi.

L’Industry of Things World 2017 Survey Report conferma che l’88% dei dirigenti mondiali considera l’IoT un fattore determinante per il successo dell’azienda. Nelle “industrie connesse”nasce quindi la necessità di nuove soluzioni pionieristiche legate alle tecnologie IoT.