Soluzioni IoT per una moda sostenibile e una produzione più responsabile

Blog

Soluzioni IoT per una moda sostenibile e una produzione più responsabile

30/11/2021
La moda sostenibile, complice anche la pandemia, è oggi uno degli argomenti di maggiore interesse nel settore fashion, che richiede una filiera produttiva sempre più consapevole ed eco-sostenibile.

 

È un nuovo concetto di moda, che ha come valori cardine il rispetto dell’ambiente e della società, un mondo della moda che presta attenzione a tutte le fasi che danno vita a un prodotto: dall’ideazione alla reperibilità delle materie prime, dalla produzione alla distribuzione, fino alla vendita al consumatore finale.

Questa evoluzione dei processi prevede l’utilizzo di materie prime meno inquinanti, la riduzione al minimo degli sprechi e dei costi nella fase produttiva e la realizzazione di oggetti durevoli, volti a creare un legame tra brand e clienti che stimoli il consumo consapevole. 
L’avvento di questo nuovo concetto di moda etico, è incentrato su una produzione maggiormente sostenibile in ottica di risorse umane, che preveda una remunerazione equa per il lavoro svolto e senza sfruttamento.

Per avere un abbigliamento etico e sostenibile è quindi imprescindibile la verifica sia dei processi produttivi - eliminando gli sprechi – sia delle condizioni di lavoro delle persone coinvolte in ogni fase della filiera.

Sono in costante aumento le azioni messe in campo da brand e stilisti per un processo di sviluppo sostenibile legato all'integrazione di nuovi materiali, alla tracciabilità della filiera, alla trasparenza dei dati e alla misurabilità dei risultati.

Il cambio di rotta è dovuto dalla nuova consapevolezza dei brand di aver bisogno di un processo produttivo con minor impatto ambientale ma soprattutto da una richiesta esplicita dei consumatori, sempre più esigenti, che non si accontentano più di avere esclusivamente capi belli da indossare, ma che adesso rispecchino anche i valori di sostenibilità in cui credono e che quindi non contribuiscano a deteriorare la condizione ambientale del pianeta. 

 

Per ottenere una trasformazione dei propri modelli produttivi i brand dovranno porre attenzione sulle principali tematiche: 

 

● Tracciabilità della filiera di produzione;  

● impiego di materiali e materie prime ecosostenibili;  

● eliminare le sostanze tossiche dai cicli produttivi;  

● ridurre l’emissione di CO2;  

● diminuire gli sprechi per la produzione di acqua e corrente elettrica;  

● migliorare il benessere delle persone addette alla produzione 

Tutto questo è possibile grazie all’industria 4.0 e all’avvento di tecnologie come l’Internet of things in grado di aiutare le aziende ad avere processi produttivi più efficienti e meno inquinanti, riducendo i costi di produzione e l’impatto ambientale.  

Inoltre, grazie alla tracciabilità possibile con la tecnologia IoT, il processo di moda sostenibile continua anche in una seconda fase della vita dei prodotti fashion.  
Oggi sempre più consumatori sono infatti disposti a comprare “moda di seconda mano”, acquistando oggetti garantiti e certificati da questa tecnologia. 

Temera ha deciso di dare il suo contributo e ha aderito al Circular Fashion Manifesto, un impegno programmatico di sostenibilità stilato dal Monitor for Circular Fashion e appena presentato all’UNECE (United Nations Economic Commission for Europe). 

Accoglie le aziende virtuose e diffonde buone pratiche di moda circolare, valorizzando competenze tecniche, manageriali e scientifiche, con l’obiettivo di contribuire alla transizione verso modelli di business circolari. 

L’UNECE invita tutti gli attori dell’industria dell’abbigliamento e delle calzature a mettere in campo azioni concrete per la tracciabilità e la trasparenza a favore di una maggiore sostenibilità, in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

 

Il Manifesto è una vera e propria chiamata a raccolta dei brand della moda per sottoscrivere congiuntamente un preciso elenco di commitment con l’obiettivo di

 

  • condividere le informazioni e il know-how necessari a ridurre l’impatto ambientale della filiera,

  • aumentare il livello di circolarità e di sostenibilità nel settore moda attraverso tracciabilità e trasparenza,

  • implementare processi di business circolari lungo tutta la value chain,

  • promuovere la migliore gestione dei rifiuti,

  • contribuire alla sensibilizzazione di tutti gli stakeholder sulla produzione e il consumo sostenibili e collaborare con altre iniziative di circolarità.

In aiuto dei Brand, per raggiungere gli obiettivi prefissati di una moda sostenibile, la fanno da padrone la tecnologia e l’innovazione.  

Temera ha ideato e realizzato t!Care - una soluzione integrata alla tecnologia blockchain - per garantire la tracciabilità e la sostenibilità della filiera produttiva delle aziende moda e lusso.  

La trasparenza è la chiave di volta per la ripresa di questi settori: t!Care certifica l'impegno verso una produzione più responsabile. Con questa piattaforma, Temera offre alle aziende l'opportunità di creare una solida credibilità verso il consumatore finale.

Tra le sue peculiarità, da un punto di vista tecnologico, t!Care è anche nativamente strutturato con un layer che lo rende integrabile con le diverse blockchain di mercato come Aura. Altrimenti, è possibile fornire una soluzione all in one – se richiesto – tramite Virgo, la piattaforma ‘trust as a service’ lanciata da Temera in collaborazione con Vargroup, Pwc e Luxochain

Alla base dell’ottimizzazione di questi processi aziendali c’è la tecnologia Nfc che consente non solo di avere un perfetto controllo sulla filiera e sulla distribuzione ma anche un eccellente sistema di anticontraffazione e protezione del brand. 

Tramite questa tecnologia il brand ha la possibilità di creare il digital passport del prodotto potendo creare un canale di comunicazione diretto con il cliente finale tramite il proprio prodotto. 

Perché t!Care?

Perché amiamo pensare ad una nuova rivoluzione del fashion, dove i brand della moda si prendono cura del nostro pianeta.
Grazie alle soluzioni Temera e alla tecnologia IoT il futuro della moda sostenibile è già realtà.