UNITY è l'urgenza digitale.

Blog

UNITY è l'urgenza digitale.

Nel demo store ideato da Temera c’è il futuro dell’esperienza retail.

21/11/2021

UNITY rappresenta lo store del futuro. Un progetto ideato da Temera e realizzato in demo all’interno del t!Headquarter - sede dell’azienda toscana - con lo scopo di creare un concetto innovativo di punto vendita e mostrare le potenzialità della tecnologia RFID (e non SOLO) applicabile, in particolare, ai settori della moda e del luxury retail. Grazie a UNITY è infatti possibile toccare con mano i tipici scenari operativi di un negozio tecnologicamente evoluto, andando incontro alle esigenze specifiche della filiera del lusso.

UNITY reinterpreta l’esperienza d’acquisto

UNITY reinterpreta l’esperienza d’acquisto

La tecnologia RFID, applicata ai prodotti attraverso appositi tag, permette di tracciarne tutte le informazioni, stati, interazioni. Ma c’è di più. Da una riconfigurazione della supply chain, si può arrivare alla definizione di nuove modalità di engagement del consumatore finale, attraverso specifiche dinamiche di shopping experience per abbracciare un’autentica esperienza omnicanale.


Tutto ruota attorno a Stylewhere, una piattaforma di dati unica e condivisa, grazie a cui la voce digitale del prodotto gioca un valore sempre più importante. Ogni articolo infatti può raccontare dov’è collocato, quando interagisce con il cliente, quando deve essere spostato per avere più chance di essere venduto e infine, entrato in fase di stock, come procedere per determinare le dinamiche di rifornimento.

Con la tecnologia di cui UNITY è dotato, è possibile operare già dall’esterno del punto vendita, grazie all’attività delle vetrine, che si trasformano in counter delle persone che vi transitano davanti. I dati raccolti, attraverso i flussi d’ingresso nello store, producono statistiche dettagliate per genere, età e provenienza.

All’interno della boutique si possono trovare scaffalature intelligenti capaci di fornire informazioni sui prodotti esposti con possibili combinazioni e disponibilità. La fitting room, inoltre, è dotata di un i-Pad che si rivela una vera e propria smart personal shopper comunicando taglie e colori del prodotto selezionato e suggerendo consigli di abbinamenti per un look efficace. Ma allo stesso tempo, il camerino di prova, è anche in grado di segnalare i capi lasciati al suo interno o di identificare l’erroneo posizionamento di un articolo sullo scaffale.

La fase di pagamento viene anch’essa monitorata aggiornando lo status del tag che risulterà associato a un oggetto venduto e non più parte dell’esposizione in negozio. E i possibili taccheggiatori saranno sempre identificati.

Ma la tecnologia RFID dello spazio UNITY offre ulteriori servizi, come l’opportunità di stampare etichette, la possibilità di creare playlist musicali sulla base del target presente in store o di combinare insieme luci e suoni per arricchire l’esperienza di acquisto.

Tutto ciò rappresenta un disegno di automazione di un processo proiettato al futuro, ma disponibile già da ora.


«La pandemia di Covid-19 ha accelerato in maniera talvolta drammatica l’adozione di nuove dinamiche di business. Ci piace chiamare questo fenomeno “urgenza digitale”. Lo vediamo sempre più̀ radicato assieme a un’esplosione dell’iper-segmentazione dei mercati avviata già̀ da tempo. Questi driver si intersecano, si scontrano, si catalizzano e creano dei veri e propri trend che i settori della moda e del lusso devono necessariamente intercettare».
Arcangelo D’Onofrio, CEO, Temera

Lo spirito di innovazione caratterizza Temera fin dal 2009, anno di nascita della società, che oggi conta tra i suoi clienti più di 60 brand, operativi in oltre 100 paesi nel mondo. L’azienda toscana è diventata un centro di eccellenza nello sviluppo di soluzioni su misura basate sulla tecnologia IoT per la digitalizzazione dei prodotti nei settori moda e lusso.

La trasparenza è una delle chiavi di ripresa di queste industry che si vedono ormai obbligate a fornire una risposta concreta alla domanda di tracciabilità dei prodotti nell’intera filiera, da parte dei consumatori. Temera si avvale delle potenzialità della tecnologia RFID per offrire questa garanzia e propone soluzioni sempre all’avanguardia per migliorare l’experience di brand, a tutti i livelli della customer journey.

Il demo store del futuro UNITY è realizzato anche grazie alla partnership con un pool di aziende internazionali ad alto profilo tecnologico. Il risultato è un servizio chiavi in mano capace di dar vita ad esperienze immersive e coinvolgenti che uniscono il mondo reale a quello digitale.

t!Care: sostenibilità e trasparenza

Temera ha ideato e realizzato t!Care, una soluzione integrata alla tecnologia blockchain, per garantire la tracciabilità e la sostenibilità della filiera produttiva delle aziende moda e lusso. La trasparenza è la chiave di volta per la ripresa di questi settori: t!Care certifica l'impegno verso una produzione più responsabile. Con questa piattaforma, Temera offre alle aziende l'opportunità di creare una solida credibilità verso il consumatore finale.

"Con la demo store unity il mondo della moda può finalmente sperimentare le potenzialità dell’IoT applicato al retail, per valorizzare sempre di più l’esperienza tra brand e consumatore finale"

Irene Molinelli
Responsabile Progetto Unity

“Soluzioni come t!journey e t!care, integrate alla blockchain, avvicinano il consumatore al brand attraverso la comunicazione della sostenibilità, tracciabilità e autenticità del prodotto. Temera è anche tra le prime aziende ad avere introdotto nella moda l’utilizzo di nft”.

Guido Mengoni
CMO di Temera