Smart Retail - il Negozio diventa Digitale

Blog

Smart Retail - il Negozio diventa Digitale

04/01/2022

Lo smart retail indica la nuova generazione di negozi digitali

Con smart retail si fa riferimento ad una perfetta integrazione tra dispositivi digitali, software, A.I. e spazi fisici, tale da consentire una facile circolazione delle informazioni che ruotano attorno ai processi di acquisto, rendendoli facili, veloci e funzionali tramite la tecnologia IoT.

La tecnologia IoT (internet of Things) introduce quindi una nuova intelligenza all’interno e fuori dagli store aprendo nuove e interessanti opportunità.

Nell’era digitale sono sempre più i Brand che hanno deciso di concentrare l’attenzione sull'esperienza e sui processi di acquisto di un determinato prodotto.

Grazie a tecnologie innovative basate sull’uso dell’Internet of Things i brand hanno la possibilità di rafforzare la relazione tra i prodotti e i consumatori con la possibilità di effettuare azioni di marketing personalizzato per fidelizzare il cliente fino a trasformarlo in un brand ambassador.

L’impiego di tecnologie avanzate, come i tag rfid, nfc e uhf, integrate a sofisticati sistemi di codifica e lettura, non solo rendono i prodotti intelligenti e comunicanti, ma consentono ai negozi di diventare più effcienti, stravolgendo completamente l’esperienza di acquisto.

Con questa rivoluzione digitale il negozio fisico diventa così un'estensione dell’e-commerce e viceversa per un canale di vendita omnichannel che punta a massimizzare la soddisfazione del cliente rispetto alle aspettative sul brand.

 

In questo modo il cliente può ritrovare facilmente un determinato prodotto visto online nello store fisico, scoprire tutte le informazioni sul prodotto prima di acquistarlo e concludere il processo di acquisto con la massima soddisfazione.

Grazie ai negozi digitali i brand potranno conoscere meglio i propri clienti e trasmettere in modo più efficace il valore dei propri prodotti.

Digital Transformation del Punto Vendita

Negli ultimi anni il processo di acquisto è profondamente cambiato in favore dei negozi online, i famosi e-commerce. Complice anche la pandemia che ha contribuito a una forte accelerazione, si stima di 5 anni, della digitalizzazione.

Lo store fisico non ha perso comunque la sua importanza, infatti, ad oggi vediamo sempre una maggiore integrazione tra online ed offine per garantire ai consumatori un’esperienza di acquisto coerente.

I consumatori possono decidere di guardare un prodotto online e poi acquistarlo in negozio oppure di fare il processo opposto.

La sfida per i brand è di creare un processo fluido dove non si perda l’identità di marca, ma anzi venga rafforzata.

Non cambia solo il modo di acquisto ma anche l’esperienza all’interno dei negozi fisici, oggi sempre più digitali, subisce una profonda innovazione partendo dai camerini con la nascita degli smart fitting room.

Gli smart fitting room sono dei camerini digitali dotati di tecnologia RFID per il riconoscimento della merce presente all’interno e di specchi touchscreen che permettono al cliente di vedere i prodotti presenti in store tramite una navigazione personalizzata.

 

Gli specchi mostrano le disponibilità di taglie, colore e abbinamenti che una volta selezionati verranno portati direttamente in camerino da un commesso, assieme a prodotti suggeriti per completare al meglio l’outfit.

La tecnologia di cui stiamo parlando non è un utopia ma è già stata implementata negli store Ralph Lauren in Fifth Avenue a Manhattan sfruttando gli specchi interattivi ideati da Oka Labs.

Ma l’innovazione non si ferma ed ecco che dalle menti brillanti di Dyrecta Lab nascono specchi dotati di realtà aumentata che consentono di provare i vari outfit senza indossare veramente l’abbigliamento.

Con questa tecnologia il consumatore potrà facilmente scegliere i prodotti sullo specchio ed effettuare varie prove di abbinamento semplicemente vendendo la sua figura riflessa nello specchio con l’accessorio virtuale indossato, scegliendolo direttamente dal catalogo.

Grazie agli specchi smart sarà possibile per il retailer conoscere anche il tasso di conversione di un singolo prodotto e di avere dei feedback immediati su quali capi vengono acquistati dopo essere stati selezionati.

Infine grazie all’impiego di tag nfc e qr code il cliente che entra in contatto con l’oggetto può accedere a tutte le informazioni necessarie di cui ha bisogno.

Conoscere i gusti e le preferenze consente ai brand di raggiungere i consumatori con proposte mirate nel momento giusto oltre a rafforzare il legame con la marca.

Negozio Fisico Integrato al Digital

Negozio Fisico Integrato al Digital

La Digital Transformation nel Retail sta avviando il mercato verso uno scenario sempre più omnichannel, dove i momenti di acquisto sono sempre più interconnessi e fluidi.

Il consumatore moderno passa dallo store online a quello fisico, integrando i due touchpoint in un’unica grande esperienza di acquisto. Non ci sono più barriere o ostacoli, tutto è interconnesso a favore di una customer journey capace di soddisfare esigenze e aspettative del cliente.

I dati sulle abitudini di consumo confermano questa tendenza, in Italia, ad esempio, tra il 9 marzo e il 5 aprile 2020 le vendite online sono aumentate del 70%.

Complice anche la pandemia il consumatore italiano è diventato sempre più digital. Oggi questa abitudine di consumo è ormai acquisita e naturalmente integrata tra esperienza online e offline.

Tecnologie IoT per Digitalizzare i Negozi: lo Store del futuro con Unity by Temera

Tecnologie IoT per Digitalizzare i Negozi: lo Store del futuro con Unity by Temera

Unity è la rappresentazione reale di un negozio digitale, uno store del futuro realizzato da Temera sfruttando al massimo la tecnologia RFID.

L’obiettivo del progetto era di creare un nuovo concetto di punto vendita digitale per mostrare la potenzialità della tecnologia RFID applicata al mondo della moda e del Fashion Retail.

Unity è proprio questo, un demo store iper tecnologico che concretizza le nuove frontiere del retail.

In Unity i clienti possono toccare con mano le potenzialità e i servizi offerti da un negozio smart e trovare soluzioni intelligenti per risolvere le problematiche quotidiane.

Grazie all’applicazione di appositi tag ogni singolo prodotto viene dotato di una “voce digitale” e può raccontare dove si trova, quando interagisce con il cliente, e suggerire un diverso posizionamento in store per migliorare le chance di essere venduto.

Quando il prodotto entra in stock, la tecnologia aiuta il retailer per determinare le procedure di rifornimento.

Le vetrine intelligenti cominciano ad elaborare dati già dall’esterno del punto vendita, legate alla tecnologia che conta i passanti davanti allo store.

Il tutto viene reso possibile dalla piattaforma Stylewhere di Temera, una piattaforma di gestione dei dati unica e condivisa che facilità processi e analisi.

All’interno di Unity troviamo delle scaffalature intelligenti che riescono a fornire al consumatore informazioni sui prodotti esposti indicando disponibilità e possibili combinazioni.

La fitting room di Unity, dotata di iPad, sostituisce sapientemente una vera personal shopper comunicando al cliente colori e taglie disponibili in store del prodotto selezionato e consigliando possibili abbinamenti per completare l’outfit.

Il progetto Unity aiuta anche a gestire meglio il negozio, indicando quando un abito non viene riposto correttamente o viene dimenticato nel camerino, oltre ad essere un efficace sistema di allarme contro i possibili taccheggiatori che saranno sempre identificati.