I vantaggi della tecnologia NFC

Blog

I vantaggi della tecnologia NFC

Etichette elettroniche che permettono scambio di dati

04/08/2021

Cosa è un NFC tag?

Oggi viviamo in un mondo sempre più connesso dove gli oggetti intelligenti comunicano tra di loro e sono in grado di interagire con l’ambiente.

Siamo nell’era dell’IOT (Internet of the Things), un’era rivoluzionaria in cui tecnologie e telecomunicazioni stanno registrando un progresso davvero accelerato, basti pensare anche solo ai Big Data. Grazie a questa tecnologia, ad esempio, negli ultimi due anni il mondo ha visto un incremento del 90% dei dati prodotti, sono numeri straordinari che aprono a nuovi scenari e nuove possibilità.

Ed è proprio in questo scenario che si inseriscono i NFC tag e la loro tecnologia.

 

INDICE ARTICOLO

  • NFC Significato
  • NFC  Cos’è
  • NFC  Come Funziona
  • NFC  a Cosa Serve
  • Vantaggi Tecnologia NFC

NFC, Quale è il suo Significato?

NFC è l’acronimo Near Field Communication, letteralmente il suo significato è “comunicazione in campo vicino” o meglio ““comunicazione in prossimità”.

Si tratta di una nuova tecnologia in ambito telecomunicazioni, nata nel 2004 e caratterizzata da una connessione basata su onde a corto raggio.

La NFC è, in un certo senso, l’evoluzione della tecnologia RFID e permette di creare una connessione contactless P2P tra due dispositivi.

NFC  Cos’è e Cosa Sono i Tag

La tecnologia Near Field Communication è una forma di comunicazione wireless nata per semplificare le transazioni di denaro, lo scambio di dati, il pairing e in generale le connessioni wireless tra due oggetti quando si trovano in stretta prossimità.

La NFC, essendo legata al mondo delle transazioni di denaro, dispone di un sistema di

sicurezza di cifratura del canale di comunicazione.

Preceduta dalla tecnologia RFID la NFC ne è in un certo senso figlia, in quanto anche essa fa parte della famiglia della Radio Frequency Identification, ovvero la tecnologia che sfrutta le onde radio per identificare oggetti in maniera univoca (oggetti dotati di etichette elettroniche, dette tag).

I tag NFC, così come in generale nel mondo RFID, sono dispositivi passivi che non dispongono di energia propria per cui sono in grado solo di rispondere se interrogati, possono essere letti o scritti ma non dispongono di autonomia di dialogo (in quanto non generano un proprio campo elettromagnetico).

In questo caso gli NFC tag sono statici mentre possono essere dinamici se dispongono di

un’interfaccia seriale aggiuntiva. In questo caso i tag possono essere interrogati anche dall’interfaccia seriale e anche in assenza di campo magnetico esterno.

NFC Come Funziona

La trasmissione dati via NFC può avvenire in modalità passiva o attiva.

Nel primo caso si ha modalità passiva quando la comunicazione avviene tra un lettore NFC e un transponder. Il primo “estrae” i dati dal secondo che ha invece un ruolo passivo. Questa modalità di trasmissione dati è quella tipicamente utilizzata nei processi di pagamento senza contatto.

Nel secondo caso, invece, entrambi gli oggetti comunicanti sono dotati di tecnologia NFC quindi possono attivare alternativamente i campi ad alta frequenza durante la fase dell’interrogazione e disattivarli quando sono in attesa di risposta.

Caratteristiche Tecniche Trasmissione Dati con NFC:

  • La trasmissione dati via NFC è relativamente bassa a 106, 212 o 424 kbit/s. 
  • La distanza massima sancita dal protocollo è di 10 cm.
  • La frequenza centrale è di 13.56 MHz e la sua larghezza di banda dipende dalla modulazione adottata.
  • NFC fa parte della banda non licenziata ISM (Industrial, Scientific and Medical).

NFC  a Cosa Serve

La Tecnologia NFC permette lo scambio di dati tra oggetti relativamente vicini (distanza massima consentita 10cm.).

E’ una tecnologia innovativa fortemente diffusa nei seguenti campi di utilizzo:

  • Pagamenti contactless
  • Trasferimento dati e file
  • Tag NFC

Pagamenti Contactless

La tecnologia NFC ha letteralmente rivoluzionato il settore dei pagamenti contactless trasformando un semplice smartphone in un vero e proprio e-wallet.

Questa tecnologia applicata ai pagamenti è in forte espansione, a Milano ad esempio è stata utilizzata dall’azienda ATM per rendere immediato il pagamento del biglietto dei mezzi pubblici. Grazie all’app Mobile Pass sarà sufficiente avvicinare il proprio smartphone al tornello per accedere al servizio di trasporto.

Trasferimento dati e file

Scambiare dati tra due dispositivi senza Wi-Fi o rete dati è possibile grazie alla tecnologia NFC, sistema adottato, ad esempio, per collegare il telefono a stampanti digitali o fotocamere.

Tag NFC

I tag NFC sono “etichette elettroniche” che vengono applicate ad oggetti o dispositivi per renderli “smart”. Sono dotati di chip NFC con lo scopo di condividere informazioni o compiere azioni quando un dispositivo con lettore NFC entra nel loro raggio d’azione.

I Vantaggi della Tecnologia NFC 

La tecnologia NFC trova utile utilizzo e offre vantaggi reali in numerose occasioni.

Basti pensare alle aziende che li utilizzano per raccogliere le timbrature dei propri dipendenti oppure i musei che utilizzano la tecnologia NFC per fornire informazioni sulle opere come , ad esempio, i Musei Capitolini che hanno implementato l’NFC per offrire maggiori informazioni sui reperti.

I vantaggi della tecnologia NFC sono davvero sentiti in tutto l’ambito dei pagamenti contactless, rappresentando un nuova frontiera della gestione dello scambio di denaro in epoca moderna.

Tra i vari vantaggi possiamo ricordare:

  • semplificazione dei pagamenti;
  • compatibilità con smartphone, smartwatch e carta di credito;
  • transazioni garantite da massima sicurezza;
  • invio della ricevuta digitale;

NFC a Confronto con Altre Tecnologie

La tecnologia NFC può assomigliare ad esempio al Bluetooth, ma tra le due vi sono differenze non poco importanti. Con il Blutetooth, ad esempio, è necessario accoppiare i due dispositivi prima di poter trasmettere i dati e questo può richiedere anche diversi secondi.

Con l’NFC invece non è necessaria nessuna configurazione e il dialogo tra i dispositivi è immediato.

A differenza di altre opzioni di trasferimento file, proprio come il Bluetooth, NFC utilizza meno energia. La sua capacità di risparmio energetico garantisce una durata prolungata della batteria dei dispositivi.

Anche in relazione all’RFID la tecnologia NFC presenta sostanziali differenze, nonostante ne sia una sotto categoria.

RFID ed NFC sono due sistemi di comunicazione senza fili. Se l'invenzione della prima risale all'incirca al 1970, bisogna attendere il 2004 per poter parlare di  Near Field Communication (nata dal progetto NFC Forum di Sony, Philips, Nokia, LG e Samsung).

Una delle differenze sostanziale tra le due tecnologie è proprio che, contrariamente a quanto avviene per i dispositivi RFID più semplici, con la tecnologia NFC è possibile avere una comunicazione bidirezionale. Due dispositivi, posti ad almeno 4 cm di distanza, possono comunicare tra loro grazie ad una rete peer-to-peer.

Inoltre, rispetto all’RFID, la tecnologia NFC è incentrata sul trasferimento sicuro dei dati per cui largamente utilizzata nei sistemi di pagamento digitali.

F.A.Q.

Che cosa sono i tag NFC

I tag NFC sono etichette elettroniche  dotate di chip NFC che permettono la condivisione di informazioni quando un dispositivo con lettore NFC entra nel loro raggio d’azione.

Cosa si può fare con la tecnologia NFC

La tecnologia NFC è ampiamente utilizzata in molti settori, permette ad esempio di trasferire dati e file oppure di effettuare pagamenti contactless.